Index

ASSEVERAZIONE DEL SGSL – Sistema Gestione Sicurezza Sul Lavoro nel MOG Sicurezza (l. 231/2001)

Asseverazione del modello Organizzativo per la Sicurezza:

sconosciuta ma un vero vantaggio per le Imprese.

 

Asseverazione” questa parola è sconosciuta a molti imprenditori e a molte imprese.

Una delle più importanti novità introdotte nel D.lgs. 81/08 e s.m.i., consiste nell’introduzione del termine “Asseverazione”, nell’art. 51 dedicato agli Organismi Paritetici (nel seguito chiamati per brevità OP).

Di fatto il legislatore ha assegnato agli OP un ruolo importante e strategico di controllo e verifica para-pubblico. Infatti, il legislatore ha deciso che le imprese possano richiedere agli OP di comprovare l’esistenza di un adeguato ed efficace modello organizzativo aziendale, che abbia come scopo la garanzia e il miglioramento della salute e sicurezza sul lavoro.

Concretizza nel demandare agli OP e quindi alle parti sociali, un compito strategico per la prevenzione degli infortuni: questi “corpi intermedi” della nostra società rispetto alle Imprese e agli Organi di Vigilanza, giocano un ruolo veramente importante.

L’Art. 51. al Comma 3-bis prevede che: “ Gli organismi paritetici … omissis …, su richiesta delle imprese, rilasciano un’attestazione dello svolgimento delle attività e dei servizi di supporto al sistema delle imprese, tra cui l’asseverazione della adozione e della efficace attuazione dei modelli di organizzazione e gestione della sicurezza di cui all’articolo 30, della quale gli organi di vigilanza possono tener conto ai fini della programmazione delle proprie attività”.

È qui che per Legge si parla di “Asseverazione”: con tale termine si intende la verifica positiva, da parte dell’Organismo Paritetico, circa la conformità del modello di organizzazione e gestione della sicurezza, al D.lgs. 81/08 che consente il rilascio del certificato di asseverazione che ne attesti che il modello stesso sia adottato ed efficacemente attuato.

Col termine Asseverazione si intende quindi, un processo di verifica/audit dell’OP, che è il soggetto che Assevera(cioè è l’Asseveratore), del modello organizzativo adottato dall’Impresa per la Sicurezza, tenendo conto dei requisiti di legge applicabili.

L’Ente Bilaterale, come da dottrina giuslavoristica consolidata, è uno strumento creato in comune accordo tra le parti sociali datoriali e lavorative. All’interno dell’Ente Bilaterale l’organo deputato alla gestione della materia della sicurezza sul lavoro è l’OP.

Altro termine che conviene specificare: con «Organismi Paritetici» si intendono organismi costituiti a iniziativa di una o più associazioni dei datori e dei prestatori di lavoro comparativamente più rappresentative sul piano nazionale, quali sedi privilegiate (tra le altre) per l’assistenza alle imprese finalizzata all’attuazione degli adempimenti in materia e per ogni altra attività o funzione assegnata loro dalla legge (rif. Art. 2 comma ee ). Quindi, gli OP hanno il ruolo strategico di assistenza delle imprese, tra cui l’attività assegnata loro dal testo normativo, che è appunto l’Asseverazione.

 

 

 

 

 

A questo punto, con “Certificato di Asseverazione” è bene specificare che si intende quel “documento rilasciato dall’OP ad esito positivo dell’attività di sopralluogo / verifica / audit “. È sostanzialmente l’evidenza oggettiva del completamento dell’attività di verifica sul modello organizzativo per la Sicurezza, che attesta che il modello stesso è adottato ed efficacemente attuato (concetto già prima sottolineato e che abbiamo capito essere un concetto importante).

Con “sopralluogo / verifica / audit” si intende invece il “processo sistematico, indipendente e documentato per la valutazione del modello di organizzazione e gestione della sicurezza dell’impresa, nei confronti di criteri di verifica concordati”. L’Art. 30 comma 1 ci aiuta a comprendere che “il modello di organizzazione e di gestione idoneo ad avere efficacia esimente della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società … di cui al decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231” si intende un sistema aziendale per l’adempimento di tutti gli obblighi giuridici indicati nell’Art. 30 Comma 1 (dalla lettera a) alla lettera h) ), integrato con quanto indicato nel Comma 2, 3 e 4 dello stesso Art. 30.

Detto questo i Datori di Lavoro, devono sapere che ottenere l’Asseverazione, significa rilevare che esiste e che sia adottato ed efficacemente attuato modello di organizzazione e di gestione (SGSL) idoneo ad avere efficacia esimente della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche (D.lgs. n. 231/01) con riferimento, chiaramente, ai reati in materia di salute e di sicurezza sul lavoro, con tutti i vantaggi che ne conseguono.

A quanto detto aggiungiamo che l’Asseverazione è da oltre un anno inserita all’interno dei capitolati di appalto siano essi pubblici che privati, consentendo   l’acquisizione di punteggi aggiuntivi, che spesso consentono l’acquisizione dell’appalto stesso. L’Asseverazione si pone dunque al di sopra di qualsiasi altro tipo di certificazione, anche della stessa BS OHSAS 18001, che non è un modello esimente dalla responsabilità amministrativa, consentendo con l’Asseverazione stessa, di ottenere la massima premialità da parte dell’INAIL (sino al 40% di riduzione contributiva).

In questo quadro, assume una particolare importanza, il Protocollo d’Intesa stipulato dal nostro Ente BILATERALE EBG con Assimpresa per lo sviluppo in Italia dell’attività di Asseverazione, allo scopo di produrre e promuovere un riferimento a livello nazionale per le parti interessate, in modo da facilitare la conoscenza e la valenza dell’Asseverazioni con lo scopo di diffonderne i potenziali benefici presso i soggetti su cui direttamente o indirettamente incide (Imprese, datori di lavoro, lavoratori, fornitori), in relazione ai maggiori stimoli alla prevenzione sulla Sicurezza del lavoro.

 

Lascia un commento

Cerca