Intelligenza Artificiale

INTELLIGENZA ARTIFICIALE

“La singolarità è vicina”: per Ray Kurzweilil sorpasso è nel 2020

I principali trend su cui si focalizzeranno nel 2019 le aziende in tema di intelligenza artificiale.

La lista delle cinque principali tendenze stilata dal team di Ibm Watson basata anche sui contenuti emersi all’AI Summit, il maggiore evento mondiale sul tema intelligenza artificiale per le aziende.

 

Fiducia e trasparenza

La responsabilità per i risultati della intelligenza artificiale ricade sulle informazioni che questa tecnologia riceve. Tali informazioni sono fornite dalle aziende. L’intelligenza artificiale consente di sbloccare la conoscenza delle grandi quantità di dati esistenti al mondo. La maggior parte di tali dati risiedono all’interno delle aziende.

È diventato dunque più importante che mai imparare come vengono raggiunte le decisioni dall’intelligenza artificiale. Comprendere tutti i passaggi, i processi e i dati coinvolti nel risultato finale.

Intelligenza artificiale all’esterno dell’azienda

Per aumentare l’adozione della tecnologia di intelligenza artificiale, bisogna garantire che le persone comprendano davvero le sue capacità. E cosa si intende quando si parla del suo impatto sul mondo su vasta scala.

Nonostante l’integrazione nei luoghi di lavoro, nelle case, negli ospedali e nelle aule, per citare solo alcuni esempi, ci sono ancora molte persone che non sono consapevoli delle piene funzionalità. E che non sono sicure se la tecnologia di intelligenza artificiale sia o meno affidabile. Bisogna dunque costruire questa fiducia all’interno della società, prima di implementare l’intelligenza artificiale nel mondo.

Rendere l’intelligenza artificiale accessibile

Uno degli usi più popolari dell’intelligenza artificiale è nell’automazione delle attività di routine. Questo tipo di implementazione fa in modo che gli individui siano in grado di concentrarsi su aspetti più complessi e creativi del loro lavoro.

Oltre a utilizzare l’intelligenza artificiale per produrre risultati più efficienti e accurati per la distribuzione esterna, le organizzazioni devono assicurarsi che la tecnologia venga utilizzata anche per assistere ogni singolo dipendente all’interno delle proprie aziende. Questo passaggio è fondamentale per garantire che la fiducia nell’intelligenza artificiale possa essere stabilita al di fuori dell’organizzazione.

Diversità di competenze e prospettive

Per proteggere dai dati parziali e quindi dai risultati distorti, l’industria deve rispettare la due diligence nel provvedere un’ampia gamma di prospettive ed esperienze. La diversità è una parte fondamentale di qualsiasi strategia aziendale.

Per costruire una intelligenza artificiale responsabile, allo scopo di produrre risultati imparziali, è necessario possedere la capacità di comprendere le sfumature e inserire la più ampia varietà di dati possibile.

Adottare una mentalità first-mover

L’industria del settore ha raggiunto con successo l’automazione dei compiti più semplici. Il prossimo obiettivo è l’automazione di compiti più impegnativi e meno facilmente definibili. Per affrontare il futuro dell’intelligenza artificiale occorre abbracciare il cambiamento e adottare una mentalità da first-mover.

Lascia un commento

Cerca