Assimpresannovità Riguardo Le Carte Di Credito

Novità dall’Agenzia delle Entrate riguardo le Carte di Credito

Le Carte di credito prepagate con IBAN possono essere pignorate.

 L’Agenzia delle Entrate ha disposto che gli Istituti di Credito sono tenuti a segnalare, all’ Anagrafe dei Rapporti Finanziari, tutti i dati inerenti alle Carte di Credito prepagate con IBAN rilasciate ai propri correntisti/clienti.

Tale provvedimento si è reso necessario, secondo l’Agenzia delle Entrate, per monitorare uno strumento che, ad oggi, può essere equiparato al Conto corrente bancario tradizionale: sono in molti, infatti, ad utilizzare le Carte di Credito prepagate con IBAN per ricevere pagamenti (es. bonifici bancari).

Le informazioni che dovranno essere trasmesse, entro il 31.03.2016, al “cervellone” dell’Agenzia delle Entrate saranno piuttosto dettagliate e complete:

  •  n° della Carta di Credito
  •  Codice IBAN abbinato
  • Titolare della Carta
  • Giacenza Media
  • Deposito iniziale e finale
  • Lista movimenti in entrata/uscita

 Tali informazioni dovranno necessariamente comparire all’interno della DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) e saranno determinanti per il calcolo relativo dell’ISEE.

Lascia un commento

Cerca