Dr Aldo Romanini Segretario Nazionale Assimpresa (6)

SCUOLA LAVORO

Nel corso dell’annuale meeting di INTERATTIVA – ospiti ASSIMPRESA, CONFIMEA e UGL – il dr. Roberto Nardella, anfitrione e Presidente di Confimea, ha approcciato il tema  in chiave formativa parlando delle applicazioni dell’alternanza scuola lavoro.

In separati tavoli si è poi discusso il tema della precarietà.

I giovani, vittime di questa situazione, hanno vissuto da ormai un paio di generazioni un’idea precaria del lavoro, da outsider e il riscatto per chi si sente “paria” diventa talvolta il sogno o la fuga un avanti; magari inventando un blog da influencer di successo da vendere a qualche gigante del web per poi vivere di rendita e ritentare la sorte.

è solo un esempio di molte altre soluzioni che non siano l’espatrio.

Ci si chiede se sia lavoro subordinato, a chiamata o se sia fare impresa.

Nulla di tutto questo.

Del resto è difficile scommettere su percorsi formativi certi che possano davvero dare la garanzia del lavoro futuro in un paese dove scuola e lavoro sono scollegate, dove servono più saldatori specializzati o gestori di big data che avvocati.

Emerge che la confusione è grande sotto il cielo di un federalismo lacerato che ha proprio nella formazione uno dei più evidenti esempi di inefficienza regionale, cartina al tornasole della diseguale velocità tra sud e nord.

Il progetto europeo di Garanzia giovani in Italia pare finisca per camuffare nel quasi 70% dei casi semplici stage.

Sarebbe meglio se si traducesse in contratti di apprendistato utili e propedeutici all’ingresso nel mercato del lavoro come complemento alle solite scarse risorse delle Regioni e tali da renderlo appetibile per le imprese.

 

Il Segretario Generale

Aldo Romanini

Lascia un commento

Cerca