Alta Rendita E Debito 1

VIVERE L’ILUSORIA SPERANZA TRA L’ALTA RENDITA E UN DEBITO INGESTIBILE

Il nostro Paese è sull’orlo della catastrofe sia sotto l’aspetto politico, che economico e sociale per la debolezza dei governi che si sono succeduti negli ultimi anni, trascinando l’Italia in un cammino senza ritorno, che porta alla privazione della sovranità, soprattutto quella monetaria, della libertà e della dignità degli esseri umani.

Il cittadino ormai non crede più, né nei vecchi partiti, né nell’attuale governo detto del cambiamento, che si è totalmente allineato alle direttive dell’Europa dei burocrati e senza regole democratiche, tradendo il mandato elettorale, giungendo persino a favorire banche e lobby di potere vicini al vecchio regime che gli Italiani con il loro voto del 4 marzo hanno intenso seppellire.

Potrebbero manifestarsi situazioni di disobbedienza civile occulta da cui emergere sempre più organizzata violenza diffusa e scontri sociali e destabilizzazioni indotte da dichiarazioni di non rispetto delle leggi da parte di esponenti della pubblica amministrazione.
L’Italia non è la sola. In Francia movimenti spontanei popolari, sorti spontaneamente per porre fine al governo della Repubblica incapace di dare soluzione ad esigenze reali.

La Legge di Bilancio è stata approvata schiacciando il Parlamento e le sue prerogative violando apertamente le norme costituzionali sostituendosi totalmente al Parlamento nella sua attività legislativa.

Intanto i cittadini inermi vengano violentati nelle loro case e nelle loro attività.
Mentre la BCE si sovrappone alle leggi nazionali e opera per la distruzione del nostro sistema creditizio da sempre operante a supporto del sistema delle piccole imprese, asse portante del sistema economico e della società, lo strapotere del Governo Comunitario legifera contro gli interessi del paese e la Corte Europea adagiata al servizio di norme inaccettabili a favore delle economie dominanti  è un esempio di inefficienza pagata con i nostri soldi.

Sveglia! Le soluzioni si sono.

Lascia un commento

Cerca