CONVIENE QUOTARSI IN BORSA? | Assimpresa

CONVIENE QUOTARSI IN BORSA?

CONVIENE QUOTARSI IN BORSA?

SARÀ L’ANNO GIUSTO PER QUOTARSI IN BORSA?

Ci sono almeno tre fattori che lasciano pensare che il 2020 potrebbe essere l’anno record per le nuove quotazioni in borsa, quantomeno al segmento riservato alle piccole e medie imprese: 1) la fame di risorse che dovrebbe derivare dalla presumibile ondata di fusioni e acquisizioni che si prospetta tra le piccole e medie imprese, 2) la poca propensione delle banche a finanziarle, 3) la nuova normativa che riguarda i P.I.R. che si stima dovrebbe apportare al mercato finanziario, nel solo anno in corso, risparmio fresco per almeno 3 miliardi di euro (e che per almeno il 7-8% dovrebbe affluire alle matricole di borsa).

Conviene investire in Borsa

Newsletter Cardia Advisory a cura dr. Andrea Rozzi – head of executive commitee

CONVIENE QUOTARSI IN BORSA? | Assimpresa

In un mutato e mutante quadro socio economico ASSIMPRESA risponde ad un’esigenza diversa, quella che nasce dalla condivisione negoziata di informazioni e saperi che costituiscono il nocciolo del lavoro e del mercato.
Nella prevalente dimensione delle PMI che “fanno e sanno fare” nell’ambito tradizionale e si confrontano con il mercato globale che ci presenta concorrenti da sfida impossibile la capacità di competere e stare sul mercato nasce dal cosìddetto “ vantaggio competitivo”.
L’attuale sistema economico è caratterizzato da catene e da reti di scambio di lavoro intellettuale, presenti anche in quelle che mostrano, in apparenza, componenti di prevalente manualità poiché la nostra è sempre più un’economia fondata sulle professioni che creano, trasformano e scambiano il valore “conoscenza”.
La capacità di vivere e gestire i processi di rete “professionale” costituisce il fattore di successo.
Allora l’impresa diventa, nel suo processo di trasformazione, il luogo di organizzazione dei processi di flusso d’informazioni e delle competenze e il vantaggio competitivo per un’impresa, qualunque impresa, nasce dalla gestione ottimale di un intreccio di conoscenze portate da coloro che all’interno o all’esterno hanno valenze imprenditoriali intese come “professionali”.
In questo panorama Assimpresa risponde ad un’esigenza diversa; all’esigenza dell’impresa vista come network di professioni; risponde all’esigenza dell’imprenditore di avere servizi ad personam, finalizzati al sostegno dell’attività personale dell’imprenditore e dei suoi manager.

Lascia un commento

Cerca